Aiuto e assistenza
Come possiamo aiutarti?
Questi potrebbero aiutarti
APRI TICKET
Grazie per il feedback!
non può essere vuoto
Ti risponderemo appena possibile.

Best practice per le e-mail

Raccogli in anticipo gli indirizzi e-mail

La maggior parte dei rivenditori raccoglie gli indirizzi e-mail dei clienti in fase di pagamento. Ma raccogliendoli prima, puoi attirare i clienti durante il processo decisionale. Puoi anche seguire gli utenti che altrimenti avrebbero abbandonato la pagina del carrello o di pagamento. Esamina con noi le possibili soluzioni per raccogliere gli indirizzi e-mail nelle fasi iniziali, se non lo stai già facendo.

 

Impara a conoscere il processo decisionale dei clienti

Quanto tempo impiegano i clienti per prendere le decisioni di acquisto? Quante volte tornano sul tuo sito prima di completare l'acquisto? Per quanto tempo lasciano gli articoli nel carrello? Le risposte a queste e ad altre domande ti permettono di capire il modo in cui i tuoi clienti effettuano le scelte. Queste informazioni dovrebbero orientare il flusso e i contenuti delle tue e-mail.

 

Mappa i tuoi flussi e messaggi

Le tue e-mail automatiche dovrebbero creare valore per i clienti. Malgrado le migliori intenzioni, è facile che diventino pesanti se non ti organizzi. Dopo che avrai capito come funziona il percorso di acquisto dei tuoi clienti, crea un tuo piano per l'invio di e-mail automatiche. Decidi quando entrare in contatto con i clienti e quale messaggio usare in ogni punto del loro percorso. 

Dopo il lancio della campagna, monitora la percentuale di clic (CTR) sulla dashboard. Il CTR traccia i clic per apertura e indica il livello di utilità di un'e-mail per il sottoscrittore. Se la percentuale si riduce nel tempo, prova a modificare il pulsante di invito all'azione, sostituendo ad esempio un generico "Fai clic qui" con un preciso "Acquista questo look" o sperimentando con diverse varianti dei contenuti.

 

L'oggetto dell'e-mail deve essere strategico

A cosa serve una riga dell'oggetto? Per attirare l'attenzione del lettore. Tuttavia, nonostante sia la prima cosa (e a volte l'unica) che i sottoscrittori leggono, la riga dell'oggetto viene spesso aggiunta all'ultimo momento.

Le righe dell'oggetto devono essere brevi (6-10 parole) e orientate all'azione. Devono inoltre esprimere una sensazione di urgenza. Dagli studi emerge che le righe dell'oggetto poste sotto forma di domanda sono più efficaci del 44% rispetto alle altre. Durante le festività registrano le migliori percentuali di clic e apertura, perciò valuta l'ipotesi di creare campagne speciali per i periodi rilevanti per la stagionalità della tua attività.

 

Configura il tracciamento delle conversioni prima di lanciare la campagna

Se usi AdRoll, importeremo il tuo pubblico esistente, incluso quello di conversione. Per le campagne con diversi punti di conversione, assicurati di definire un pubblico per ciascun obiettivo della campagna.

Questo articolo ti è stato utile?
Utenti che ritengono sia utile: 0 su 0

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.