Aiuto e assistenza
Come possiamo aiutarti?
Questi potrebbero aiutarti
APRI TICKET
Grazie per il feedback!
non può essere vuoto
Ti risponderemo appena possibile.

Guida introduttiva al retargeting

Non tutti gli utenti sono pronti a compiere un'azione quando visitano il tuo sito. Ma alcuni visitatori potrebbero esplorare qualche pagina, iniziare a compilare un modulo o inserire qualcosa nel carrello. Questi sono tutti segnali di intenzione che ti aiutano a capire chi nel tuo pubblico ha maggiore probabilità di passare all'azione. Il retargeting è la pratica di fare pubblicità in modo selettivo a questi pubblici con messaggi personalizzati. Lo scopo è far tornare i visitatori indecisi sul tuo sito in modo che possano compiere l'azione desiderata. 

In questa sezione, passeremo in rassegna tutto quello che devi sapere per lanciare e ottimizzare una campagna di retargeting con AdRoll.

Passa a:

Il momento giusto per iniziare a eseguire il retargeting 

Prima di iniziare, assicurati che sia il momento giusto per dare inizio al retargeting. Verifica di avere i seguenti requisiti:

  • Il tuo sito Web

  • AdRoll funziona tracciando il comportamento di ogni utente sul tuo sito. Se non hai un sito o hai solo una pagina social, AdRoll non è la scelta migliore per la tua attività.

  • Più di 500 visitatori mensili

  • Il retargeting funziona al meglio quando hai almeno 500 visitatori mensili. Se non sai con certezza quanti visitatori mensili ha il tuo sito, puoi usare il pixel di AdRoll per monitorare il traffico Web e determinare i tuoi visitatori mensili.

  • Un sito strutturato con navigazione chiara

  • AdRoll può aiutarti a eseguire campagne di retargeting ad alte performance, ma se il tuo sito non offre ai visitatori un modo chiaro per compiere un'azione (es. completare un acquisto o compilare un modulo), sarà difficile ottenere risultati positivi.

 

Definizione di successo

In AdRoll misuriamo il successo in base alle conversioni. Una conversione si verifica quando, dopo aver interagito con un annuncio, un visitatore completa un'azione che ha un valore per la tua attività. A seconda del campo in cui operi, potrebbe trattarsi di un acquisto, l'invio di un modulo di acquisizione contatti, una telefonata o qualsiasi altra azione che contribuisca alla crescita della tua attività.

Definendo le conversioni più importanti per la tua attività e quanto vale ogni conversione per te, possiamo aiutarti a creare campagne che soddisfino al meglio le tue esigenze specifiche.

Consigli:

  • Se scegli di misurare il successo di marketing globale in uno strumento separato, assicurati di definire il pubblico di conversione in AdRoll. La nostra piattaforma intelligente può dare impulso alle tue performance se sappiamo ciò che consideri un successo.

  • Se usi KPI diversi per valutare ogni conversione, ti consigliamo di creare pubblici di conversione separati con le relative regole specifiche.

 

Misurazione del successo

I KPI (indicatori chiave di performance) sono metriche utilizzate per misurare l'efficacia della tua campagna pubblicitaria. Quando consideri quali KPI utilizzare per le campagne di retargeting, pensa a come il retargeting funzionerà nell'ambito del tuo intero programma di marketing.

Ad esempio, potresti già usare il search marketing, gli annunci display tradizionali e post sui social media per aumentare le registrazioni sul tuo sito. Se vuoi usare anche il retargeting, puoi far riferimento alle performance di queste iniziative di marketing per misurare le tue performance con AdRoll.

AdRoll misura i seguenti KPI per le campagne di retargeting:

  • Spesa: l'importo speso nella pubblicazione di annunci

  • Impressioni: il numero di volte che è stato mostrato un annuncio

  • Clic: il numero di volte che è stato fatto clic su un annuncio

  • Percentuale di clic (CTR): la percentuale di impressioni che hanno generato un clic

  • Costo per mille impressioni (CPM): un metodo comune con cui vengono vendute le visualizzazioni di annunci

  • Costo per clic (CPC): il rapporto tra spesa totale e numero di clic

  • Costo per acquisizione (CPA): il rapporto tra spesa totale e numero di conversioni

  • Conversione via visualizzazione (VTC): il numero di conversioni completate dopo che qualcuno ha visto un annuncio ma non ha fatto clic
  • Conversione via clic (CTC): il numero di conversioni completate dopo che qualcuno ha fatto clic su un annuncio

  • Ritorno sull'investimento (ROI): il rapporto tra entrate attribuite e spesa

Concentra i tuoi sforzi su un unico KPI che puoi associare facilmente a un valore per la tua attività. Assicurati anche che obiettivi e punti di riferimento siano basati su dati storici. Se non disponi di dati storici, valuta l'ipotesi di eseguire un piccolo test con AdRoll per comprendere meglio la tua situazione particolare.

 

Determinazione di un budget iniziale

Impostare il budget corretto può sembrare abbastanza difficile, specialmente se è la prima volta che esegui una campagna di retargeting. Per assistenza nella scelta del budget, consulta i nostri Suggerimenti per l'impostazione del budget della campagna.

Consigli:

  • Nel 2015, un terzo dei marketer ha speso oltre il 50% del proprio budget di marketing totale in programmatic advertising, incluso il retargeting (AdRoll State of the Industry, 2016)

  • Il 71% dei marketer spende il 10-50% del proprio budget pubblicitario online in retargeting (AdRoll State of the Industry, 2014)

 

Assegnazione di priorità a obiettivi diversi

Hai definito le tue metriche di successo e stabilito un budget iniziale. Prima di iniziare, pensa a ciò che è più importante per te: spendere l'intero budget o ottenere le migliori performance possibili?

Perché non dovrei dare importanza a entrambe le cose?

La risposta è semplice: perché sono inversamente correlate. Ottimizzare le performance è un buon modo per assicurarsi che ogni dollaro speso in pubblicità fornisca il rendimento più alto possibile. Tuttavia, per ottenere le performance migliori, potresti finire per limitare il tuo pubblico agli utenti con maggior probabilità di effettuare una conversione, evitando di spendere per raggiungere tutti gli altri utenti. Questo metodo è perfetto per aumentare il ROI, ma può spesso limitare la dimensione del pubblico e l'attuazione del budget.

D'altra parte, ottimizzare la spesa è un buon modo per raggiungere il pubblico più ampio possibile. Poiché il focus non si limita alle performance, le tue campagne hanno più flessibilità e possono raggiungere segmenti di visitatori diversi che altrimenti avresti potuto perdere. Ampliando il pubblico, puoi riuscire meglio a spendere il budget previsto e ottenere una copertura maggiore.

Quale deve essere il focus?

Devi trovare un equilibrio. Dopo che avrai capito quanto vale per te ogni azione di un cliente, puoi cercare di aumentare al massimo la copertura rimanendo nei limiti dei tuoi target specifici. Ecco alcune domande che possono aiutarti a scoprire ciò che è più importante per te:

  • Preferiresti spendere il tuo budget totale o raggiungere un KPI specifico nel primo mese?

  • Se potessi raddoppiare il budget, come cambierebbero le tue aspettative di performance?

  • Rinunceresti a raggiungere il tuo obiettivo KPI se questo ti permettesse di ottenere un volume di conversioni maggiore?

In base alle risposte fornite, potrai capire meglio se il tuo focus deve essere la spesa o le performance. Se esegui campagne automatizzate, la nostra piattaforma intelligente farà ottimizzazioni 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, per aiutarti a raggiungere qualsiasi obiettivo tu abbia scelto.

Consigli:

  • Con la nostra piattaforma hai la possibilità di impostare un target CPA, CPC o CPM specifico. Ti consigliamo di usare il CPA come KPI perché è più strettamente correlato all'azione che stai cercando di ottenere.

 

Assegnazione del credito al canale appropriato

Il retargeting può giocare diversi ruoli nella tua strategia di marketing globale. Prima di creare campagne più complesse, pensa a come misurerai il successo delle campagne e assegnerai il credito al canale appropriato.

Un elemento su cui riflettere è l'attribuzione. L'attribuzione è il processo di assegnazione del credito a iniziative di marketing e punti di contatto diversi in base al loro impatto nel guidare il pubblico verso una conversione. Nella pubblicità digitale, i marketer tracciano le conversioni in due modi: conversioni via clic (CTC) e conversioni via visualizzazione (VTC).

La metrica CTC traccia gli utenti che fanno clic su un annuncio ed effettuano una conversione come risultato diretto. La metrica VTC traccia gli utenti a cui viene mostrato un annuncio e non fanno subito clic su di esso, ma effettuano una conversione in un secondo momento in modo organico o dopo aver visualizzato un annuncio su un canale diverso. AdRoll consiglia di usare sia la metrica CTC che quella VTC per valutare le performance delle campagne di retargeting.

Ricorda che gli annunci di retargeting sono uno dei molti punti di contatto di marketing che possono portare a una conversione. Sebbene l'impatto delle conversioni VTC sia più difficile da quantificare, gli annunci visualizzati aiutano comunque a promuovere la consapevolezza e l'affinità del marchio rispetto a ogni nuovo cliente.

Consigli:

  • AdRoll segue gli standard di settore per le finestre temporali. Assegniamo ad AdRoll il 100% del credito se un utente effettua una conversione entro 30 giorni da quando ha fatto clic o entro 7 giorni da un'impressione. Se vuoi modificare questa impostazione predefinita, puoi cambiare il numero di giorni della finestra temporale o impostare una percentuale specifica di conversioni da attribuire direttamente ad AdRoll entro la finestra.

  • Se usi Google Analytics per l'analitica Web, puoi vedere in che modo il retargeting contribuisce alle conversioni usando le conversioni indirette. Queste considerano solo i clic, non le visualizzazioni, e in genere non includono dati di più dispositivi. Per impostazione predefinita, la finestra temporale è di 30 giorni.

 

Best practice per gli annunci 

Usa le tue conoscenze sui clienti per creare messaggi pubblicitari e annunci che siano significativi per il tuo pubblico. Personalizzando gli annunci in base al pubblico target, puoi migliorare le performance e creare un legame più forte con il tuo marchio. Fai sempre delle prove con le variabili per vedere cosa funziona meglio e usa quanto appreso in tutte le tue campagne.

 

Ecco alcuni modi per testare le variabili più importanti nei tuoi annunci:

Best practice generali

  • Crea versioni diverse degli annunci. La nostra piattaforma testerà e ottimizzerà automaticamente diverse versioni dello stesso formato di annuncio per aiutarti a ottenere i risultati migliori.

  • Offri diversi prodotti sul tuo sito? Per aumentare le conversioni puoi usare annunci dinamici che mostrino i tuoi prodotti. Ecco 7 consigli per il successo dei banner dinamici. Se sei un cliente Shopify o WooCommerce, puoi configurare i tuoi annunci dinamici in modo ancora più rapido.

  • La maggior parte delle fonti di inventario più grandi, tra cui Google e Facebook, hanno rigorose linee guida per l'approvazione degli annunci destinati ai loro network. Devi rispettare queste linee guida per massimizzare la tua esposizione online. 

Formati di annunci

  • Assicurati di creare ogni annuncio in tutti i formati più popolari. In questo modo non rischierai di perderti il pubblico giusto solo perché non hai un annuncio nel formato corretto.

  • Per il Web: 300x250, 728x90, 160x600, 300x600, 320x50 e 970x250

  • Per Facebook e Instagram: 600x315, 600x600, 1200x628 e 1200x1200

  • Per gli annunci Web nativi: 600x500 (consigliato), 600x600 e 600x315.

Creative

  • Prova diverse combinazioni di colori per ogni elemento, come i pulsanti, gli sfondi e le immagini.

  • Usa immagini chiare e ben definite per i prodotti.

 Testo degli annunci

  • Usa un testo che informi i clienti oppure un testo che li induca a effettuare una conversione. Evita di provare a fare entrambe le cose.

  • Assicurati che il testo sia leggibile sopra le immagini di sfondo.

  • Usa testi brevi e chiari.

 Invito all'azione (CTA)

  • Fai delle prove con diversi inviti all'azione, perché ciò che funziona per un pubblico potrebbe non funzionare per un altro.

  • Assicurati che ogni invito all'azione indichi esattamente agli utenti cosa devono aspettarsi se fanno clic sull'annuncio.

  • Per i pubblici a intenzione più bassa, considera inviti all'azione che mettano in risalto il tuo marchio per aumentare la consapevolezza. Più avanti nel percorso di canalizzazione, dovrai usare inviti all'azione più decisi, come "Scopri di più" o "Acquista ora".

 Pagine di destinazione

  • Le pagine di destinazione devono essere rilevanti per il messaggio dell'annuncio.

  • Assicurati che gli utenti possano effettuare una conversione direttamente sulla pagina di destinazione o facendo al massimo 1-2 clic.

  • Se l'annuncio include una promozione, posizionala ben in vista sulla pagina di destinazione.

 

Come iniziare

Di seguito sono indicati i primi passaggi da eseguire per lanciare la tua campagna di retargeting:

  1. Crea il tuo account di AdRoll

  2. Posiziona e attiva il tuo pixel AdRoll

  3. Completa il trasferimento dei dati

 

 

 

Questo articolo ti è stato utile?
Utenti che ritengono sia utile: 0 su 0